Home » Featured, No all'Omofobia » A Mosca attacco omofobo

A Mosca attacco omofobo

Proprio nella giornata mondiale del “Comig Out” del 12 ottobre scorso, in un locale gay moscovita il “7 free days” c’è stato un vero e proprio attacco omofobo.

La Russia non è nuova a questi episodi, probabilmente derivanti dal fatto che fino al 1999 gli omosessuali erano considerati dei malati mentali, e la pratica omosessuale era un reato penale.

Circa una ventina di persone mascherate sono entrate nel club distruggendo tutto quello che aveano davanti ed aggredendo i clienti. La notizia è arrivata direttamente dal Ministero degli Interni russo che ha raccontato come moltissime persone all’interno del club in preda al panico, avessero richiesto l’aiuto della forza pubblica non appena erano state chiare le intenzioni degli aggressori.

L’azione è durata poco, ed è stata rapidissima. Il commando composto da ragazzi quasi tutti con i capelli rasati a zero, è riuscito ad entrare nel locale dopo aver minacciato con delle pistole i dipendenti che erano all’ingresso, una volta raggiunta la sala hanno iniziato a colpire con calci e pugni chiunque, particolarmente feroce è stata l’aggressione verso le donne. Il bilancio dell’aggressione parla di diversi ragazzi feriti che hanno dovuo ricorrere alle cure ospedaliere, in particolare uno di loro pare sia stato colpito con l’acido. Le forze di polizia russe, una volta arrivati al locale, non sono però riusciti a trarre in arresto nessuno.


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/norazzis/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273