Home » Featured, Razzismo, Solidarietà » Italiani brava gente: la rivolta contro i rom a Lago Patria

Italiani brava gente: la rivolta contro i rom a Lago Patria

Su Facebook fino a qualche giorno fa, prima che fosse cancellata per chiaro razzismo, c’era una pagina che inneggiava alla rivolta contro i Rom di Lago Patria. Purtroppo però questo non ha fermato l’odio degli abitanti di Lago Patria contro la popolazione rom che vive in quei luoghi. C’è stata anche una riunione pubblica della popolazione per la raccolta di firme al grido “Via i Rom”.

Tutto nasce dalla decisione del sindaco di Giugliano che qualche settimana fa ha disposto che l’area industriale della zona, occupata dai rom fosse sgomberata, generando quindi un esodo di circa 500 persone. Lo sgombero è però avvenuto senza dare una alternativa a queste persone, che così hanno dovuto cercare un altro luogo dove accamparsi, optando per la vicino Lago Patria, che è sempre sotto la giurisdizione di Giugliano. Ed è proprio da questa occupazione che è partita una rivolta feroce dei cittadini di Lago Patria, che ha avuto dei connotati di vero e proprio odio razziale. Financhè i ragazzini sono stati scagliati contro queste persone al grido “ve ne dovete andare”. Persone anche distinte non hanno nascosto il loro odio verso “quelli là” rei di essere dei ladri nella cultura popolare italiana.
Noi ci chiediamo il motivo per cui un popolo, quello italiano e specialmente quello del sud italia, abbia risposto in un modo cosi razzista. La risposta la troviamo sui vari gruppi facebook che sono nati. Molti italiani ritengono che questo modo di agire non si possa definire razzismo, ma più che altro “difesa del territorio”. Difesa del valore delle case e degli investimenti, che potrebbero essere minati se un popolo nomade come i Rom viva nei territori dove queste case sono costruite.

La domanda però è: perchè si organizza una rivolta popolare con una cosi alta adesione per cacciare i rom, e non si è fatto nulla quando per quel territorio negli ultimi 20 anni è stato martoriato dagli stessi italiani?

E’ forse meglio lasciarsi rubare la vita e la speranza da noi stessi, piuttosto che accettare l’assioma che i rom rubano?
Probabilmente nelle nostro essere italiani cacciare gli “zingari” vuol dire azzerare i nostri problemi, perchè senza di loro le nostre città saranno certamente più sicure e noi saremmo più felici. Chi se ne frega se poi il nostro territorio viene deturpato da discariche abusive, se nelle nostre città comandano i boss della mafia, “loro qui non ci devono stare”. Mi verrebbe quasi da pensare, in un ultimo atto patriottico, che forse l’Italia delle “brave persone” più che cacciare, invitino “energicamente” la popolazione rom, in una sorta di solidarietà ghandiana, ad andarsene per non vivere anche loro i nostri stessi problemi. Italiani brava gente.


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/norazzis/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273