Home » Solidarietà » Libera Circolazione delle persone: un diritto umano universale

Libera Circolazione delle persone: un diritto umano universale

Cari amici società di persone vi rinnova l’invito a diffondere il gruppo sulla libera circolazione delle persone di cui si allega il link http://www.facebook.com/group.php?gid=199120866779.

La dichiarazione Universale sui diritti umani prevede il diritto di muoversi dal proprio paese d’origine e di ritornare, ma non dà alcun diritto ad entrare in nessuno stato. Questo diritto è previsto solo per i richiedenti asilo in caso di persecuzioni politiche o guerre. Il gruppo sulla libera circolazione chiede invece che nell’epoca della libera circolazione delle merci e dei mercati finanziari anche le persone abbiano diritto alla libera circolazione e questo a prescindere dalle cause che possano spingerli ad abbandonare il proprio paese. E’chiaro che questo dovrà essere regolato da una autorità internazionale come le Nazioni Unite che si preoccupino che questo diritto venga assicurato da tutti gli stati membri. In questo modo i flussi migratori, che oramai sono inarrestabili, si distribuirebbero in tutto il mondo, potendo così evitare le morti alle frontiere ,la tratta degli schiavi e lo sfruttamento dei lavoratori. Raggiungere un gran numero di adesioni significherebbe rispondere a quelle formazioni politiche che perseguono delle politiche di esclusione. Un esempio di libera circolazione è dato dal recente ingresso di Bulgaria e Romania nell’Unione senza che nessun paese Europeo sia stato invaso o sottomesso a usi e costumi non propri. E’ necessario quindi che ognuno di noi si impegni a diffondere il gruppo, anche perché avendo raggiunto e superato i 5000 iscritti non è più possibile inviare messaggi . Vi ricordiamo che per diffondere agli amici dovete recarvi sul gruppo e utilizzare la funzione invita altri. Raggiunti i 10000 iscritti organizzeremo una iniziativa sui diritti umani universali. Confidiamo nel vostro impegno concreto e vi sottolineamo che entro un anno dobbiamo raggiungere un milione di adesioni, al termine del quale solleciteremo le Nazioni Unite a rivedere le norme sulla circolazone degli esseri umani sul pianeta. Questo risultato sarà possibile solo se ci impegnamo tutti a diffondere il gruppo.

Silvio D’Amico


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/norazzis/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273