Home » No all'Omofobia » Omofobia, il CEO di Mozilla non molla

Omofobia, il CEO di Mozilla non molla

Brendan Eich nella bufera per aver appoggiato economicamente il referendum che chiede l’abolizione del diritto al matrimonio fra persone dello stesso sesso. Ma lui non si dimette

mozilla

E’ bufera sul nuovo amministratore delegato di Mozilla, Brendan Eich, ma la tecnologia e le strategie dell’azienda non c’entrano nulla. Piuttosto al centro dell’attenzione c’è la presa di posizione dell’uomo, ovviamente del tutto personale, che ha deciso di appoggiare il ‘Proposition 8’, ossia il referendum negli Usa che chiedeva l’abolizione del diritto al matrimonio fra persone dello stesso sesso.

Eich ha detto che nonostante le molte sollecitazioni esterne non ha alcuna intenzione di rimettere il suo incarico di amministratore delegato semplicemente perché ritiene di essere ritiene “la persona migliore” per il futuro della fondazione Mozilla, nonostante proprio all’interno della grande comunità di sviluppatori siano molte le voci critiche.

Intervistato dal ‘Guardian‘ il manager ha voluto chiarire la sua posizione: “Non voglio parlare delle mie convinzioni personali, le ho tenute fuori da Mozilla per 15 anni e non credo comunque siano rilevanti”. Secondo il manager la donazione di 1.000 dollari a supporto dei gruppi che appoggiavano il referendum era stata fatta privatamente e secondo convinzioni che non hanno nulla a che fare con il codice comportamentale dell’azienda.

Inoltre il manager ha fatto notare che Firefox è usato in tutto il mondo, anche in luoghi con “opinioni diverse” e Paesi come l’Indonesia dove il matrimonio tra coppie gay non è ancora considerato un diritto umano universale. Ma la polemica è tutt’altro che sopita e nelle prossime settimane rischia di travolgerlo.

Tags:

Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/norazzis/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273