Home » Featured, Razzismo » San Patrizio, negli Usa polemiche per l’esclusione dei gay

San Patrizio, negli Usa polemiche per l’esclusione dei gay

Dalla classica parata del 17 marzo è stata esclusa la comunità gay che voleva sfilare con le proprie insegne. I sindaci di New York e Boston si sono chiamati fuori

San Patrizio

E’ una delle feste più sentite negli Usa, quella di St. Patrick, il nostro San Patrizio che è il patrono d’Irlanda e viene celebrato oltreoceano ogni 17 marzo non solo dalla grande comunità irlandese d’America, Ma l’edizione di quest’anno, soprattutto in due grandi città come New York e Boston, è stata stravolta dalla polemica che ha visto coinvolti i due sindaci, la comunità gay e gli altri manifestanti.

Perché gli organizzatori di entrambi i cortei hanno di fatto impedito che la parata si trasformasse in una sorta di ‘Gay Pride‘, vietando alla comunità omosessuale di sfilare con i propri striscioni identificativi. Il motivo di fondo è che non si vuole mescolare una manifestazione che ha profonde origini religiose e di culto con altri tipi di rivendicazione, come ha sottolineato uno dei partecipanti: “Possono sfilare, non impediremo certo questo, ma non con le bandiere sbagliate. Possono partecipare nel loro gruppo, ma in altre occasioni. Vogliono solo attirare attenzione e questo non è il luogo adatto”.

Non la pensano così però Bill De Blasio e il suo omologo primo cittadino di Boston che hanno deciso alla luce delle polemiche scatenate negli ultimi giorni di non partecipare alla sfilata, come segno di protesta per la mancata partecipazione della comunità gay. Una mossa forse dettata dal fatto che quei voti e quell’appoggio per loro sono fondamentali, meglio non metterseli contro.

Una decisione che è stata presa anche da alcuni sponsor solitamente vicini alla parata di St. Patricks, come un noto marchio di birra che ha ritirato il suo appoggio per non perdere una buona fetta di potenziali clienti.

In ogni caso ha sfilato almeno un milione di persone, con tanto di classiche cornamuse, mentre dall’altra parte marciava la protesta dei gay: “È omofobia e la città di New York non dovrebbe in alcun modo partecipare a un evento del genere – ha affermato un’attivista della comunità gay -. e invece quando la polizia sfila in uniforme è come se la città desse il suo consenso”.

Tags:

Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/norazzis/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273