Home » Manifestazioni » Le ‘Sentinelle in piedi’ e il razzismo al contrario

Le ‘Sentinelle in piedi’ e il razzismo al contrario

Protesta silenziosa a La Spezia per un gruppo che vuole attirare l’attenzione sugli estremismi introdotti dalla proposta di legge Scalfarotto

Sentinelle in piedi

Nonostante la pioggia erano in molti a La Spezia alla veglia allestita dalle ‘Sentinelle in piedi’ e dedicata alla libertà e alla famiglia per protestare contro l’utilizzo del gender e l’introduzione del reato d’opinione introdotto dalla proposta di legge Scalfarotto.

Una protesta silenziosa ma molto sentita, partecipata in maniera trasversale, perché non era stata allestita da un partito o da un movimento politico (quindi senza bandiere identificative), che vuole richiamare un tema passato in questi mesi tutto sommato sotto silenzio. Come ha sottolineato il portavoce delle ‘Sentinelle in piedi‘, “stiamo assistendo ad una penetrazione dell’ideologia gender nel mondo dell’educazione senza che siano informati e consultati i primi responsabili della stessa, ossia genitori, famiglie, insegnanti. Ci sono disegni di legge che indicano come ‘omofobo’ chiunque sostenga una posizione diversa, per esempio sul matrimonio. Noi riteniamo che ogni violenza e ingiusta discriminazione sia da condannare ma esistono già un Codice penale e la Costituzione a proteggere i cittadini”.

Quello che indigna di più è una sorta di persecuzione al contrario: “La proposta di legge Scalfarotto che con l’etichetta di omofobo rischia di zittire, pena il carcere, ogni opinione contraria all’ideologia diffusa da gay, lesbiche, transgender e bisessuali, è penalizzante. È chiaro che occorre combattere ogni forma di violenza, educare all’accoglienza di ogni persona. Ma ora in nome della lotta alla discriminazione e al bullismo si vogliono imporre nuove forme di famiglia”.

Un dibattito che ovviamente rimarrà aperto sino al prossimo capitolo e che rischia di infiammare la discussione pubblica in Italia, dove il tema ancora divide.


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/norazzis/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273