Home » Razzismo » Sicilia, monta la protesta contro i migranti

Sicilia, monta la protesta contro i migranti

Complice l’esodo di massa verso le coste siciliane, in molti paesi strutture pubbliche come le palestre sono state requisite. E la popolazione locale non ha più una vita normale

Sicilia protesta

La migrazione continua verso le coste italiane, in particolare quelle sicule, fa notizia soprattutto in occasione delle tragedie, consumate o sfiorate. Il resto invece diventa routine, come la convivenza forzata tra i migranti e le popolazioni locali che spesso si trovano costrette a dover rinunciare ai loro bisogni primari per soddisfare quelli dovuto a questi esodi in massa.

Una situazione difficile e pericolosa, anche alla luce di risorse largamente insufficienti, e che ha portato a diverse proteste in molti casi comunque civili. E’ il caso di Brucoli, paese del siracusano nel quale per poter ospitare i migranti sono state requisiti il palazzetto dello sport e alcune palestre che fungono da dimora per i nuovi arrivati. Ovviamente questo ha provocato l’interruzione di tutte le attività che lì erano previste, a cominciare da quelle delle scuole locali, tanto che sia i ragazzi come le loro famiglie hanno protestato.

Nessuno ce l’ha con i migranti, ma in nome loro tutto il resto è stato stravolto e i cittadini di Brucoli così come molti altri coinvolti in tutta la Sicilia vorrebbero ritrovare la loro normalità o almeno una convivenza meno punitiva per loro. Così c’è stata una dimostrazione, seppure civile e senza mai trascendere, per fare presente le necessità della popolazione locale e sollecitare chi di dovere, trovando anche altre soluzioni come la ricollocazione dei migranti.

Nessun picchetto, nemmeno striscioni o minacce fisiche. Ma la Sicilia vuole riconquistare il proprio territorio, quella normalità che da diverso ha tempo perché prima vengono le esigenze di chi fugge da situazioni estreme e complicate, trovando in questo angolo d’Italia il primo approdo facile. Una situazione che presto rischia di sfuggire di mano, ecco perché è meglio pensarci per tempo.


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/norazzis/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273