Home » Razzismo » Uganda, ecco le scuse per combattere l’omosessualità

Uganda, ecco le scuse per combattere l’omosessualità

Durissima leghe anti-gay con il carcere a vita per chi venga sorpreso a fare sesso. E la moglie del presidente: “Se non sono omosessuali le mucche, perché ne parliamo per gli uomini?”

omosessualità

Se in molti Paesi mondiali esistono già ad tempo leggi contro l’omofobia e altre si stanno attrezzando, non così sembra essere per l’Uganda che recentemente ha approvato una legge anti-omosessuali che tra i suoi provvedimenti più duri prevede anche il carcere a vita per chi venga sorpreso a fare sesso gay.

D’altronde non c’è molto di cui stupirsi per una nazione la cui moglie del presidente, Janet Museveni, durante un recente incontro pubblico con alcuni rappresentanti della Chiesa locale, se n’è uscita con una frase quanto meno bizzarra: “ Se le mucche non praticano l’omosessualità, perché gli esseri umani dovrebbero iniziare a discutere sull’omosessualità?”. Così, secondo la donna, la legge è stata approvata proprio perché seguiva il preciso volere di Dio.

Ma al di là della facile ironia con la quale si potrebbe commentare questo pensiero, resta forte il radicamento religioso. Lo dimostra anche il vescovo Steven Kasimba che ha salutato il presidente Yoweri Museveni e lo ha ringraziato esplicitamente per aver firmato il disegno di legge che punisce gli omosessuali ugandesi, aggiungendo che che se la legge non fosse stata approvata la loro nazione sarebbe caduto in disgrazia.

Un concetto ribadito dal presidente dello stato africano che parlando davanti ad una platea di studenti ha consigliato loro di non farsi influenzare dalla cultura occidentale e dai suoi modelli, respingendo in ogni modo l’omosessualità. Una posizione contro la quale hanno fatto ricorso 50 associazioni, presentando una petizione alla Corte Costituzionale ugandese, anche se i margini per cui venga approvata sembrano minimi.


Fatal error: Uncaught Exception: 12: REST API is deprecated for versions v2.1 and higher (12) thrown in /home/norazzis/public_html/wp-content/plugins/seo-facebook-comments/facebook/base_facebook.php on line 1273